Personalità

John E. Weber, il fondatore della National Demolition Association.

0
John E. Weber, il fondatore della National Demolition Association.

Negli USA li chiamano “self made man”, ossia uomini che hanno costruito da soli la loro fortuna. Oggi vi presentiamo una icona nel mondo delle demolizioni americane: John E. Weber.

La carriera di Weber si è svolta quasi interamente nello stato della California, quello che gli statunitensi definiscono “non uno stato, ma uno stile di vita”. Lo stile di vita di Weber è sempre stato incentrato sul mondo delle demolizioni sin da quando, nel 1959, ha iniziato la sua carriera nella ICONCO, diventandone dirigente responsabile in soli 5 anni. Weber ha trasformato la ICONCO in una delle potenze dell’industria demolitiva americana, operando in tutta la costa ovest. Una stima approssimativa della sua carriera dice che ha demolito di tutto: centrali elettriche, palazzi, hotel, ponti, fabbriche… oltre alla quantità impressionante di demolizioni – oltre cento ponti – Weber si è reso protagonista di alcuni progetti degni di nota, come la demolizione degli ultimi 12 piani degli uffici della Crockers Bank di S. Francisco mentre gli impiegati della banca continuavano a lavorare nei primi due.
 
John E. Weber è stato tra i fondatori della NDA – National Demolition Association – l’associazione no profit che riunisce tutte le aziende demolitrici americane e canadesi, di cui abbiamo già parlato in un post precedente. Quando nacque l’associazione, nel 1973, contava appena una manciata di aziende californiane. Ad oggi quella “manciata” è si è trasformata in oltre un migliaio di aziende, ottenendo collaborazioni internazionali con le principali associazioni mondiali. Proprio la NDA – di cui è stato presidente fino al 2011 – lo ha premiato nel 2008 con il premio alla carriera.
 
“Durante i suoi 35 anni come membro dell’associazione John ha fatto parte del consiglio di amministrazione, ne è stato presidente e ne ha aiutato lo sviluppo. Il contributo che ha dato negli anni alla crescita della nostra associazione non è misurabile.” ha dichiarato il direttore esecutivo Micheal R. Taylor.
 
Negli anni ’90 John E. Weber ha inventato un nuovo filtro “HEPA – Vent”, che protegge i lavoratori nel ciclo della demolizione dell’amianto dalle polveri pericolose. Anziché lucrare sulla sua invenzione, Weber ha deciso di donare il suo brevetto alla comunità. Oggi, con serenità, spiega i motivi di quella scelta: “A quel tempo ho voluto donare a tutto il settore la possibilità di godere di un dispositivo innovativo, molto più economico di quello che era presente sul mercato.”
 
Filantropo e innovatore, con l’occhio sempre vigile sul settore a cui a dedicato la vita. Questo è John E. Weber. Un precursore.
 

Hai trovato interessante questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento