Dispositivi di sicurezza

DPI. I guanti da lavoro, ultima analisi su sostanze chimiche e freddo

0
DPI. I guanti da lavoro, ultima analisi su sostanze chimiche e freddo

Ultimo capitolo sull’analisi dei pittogrammi presenti sui guanti da lavoro. Oggi si parla di resistenza agli agenti chimici e al freddo.

Considerando che difficilmente, nel nostro settore, un operatore avrà a che fare con sostanze radioattive, almeno consapevolmente, andiamo a parlare oggi delle ultime due caratteristiche che potrebbero avere i vostri guanti da lavoro. Anche la resistenza agli agenti chimici o al freddo non sono caratteristiche essenziali ma, comunque, può essere una informazione in più, utile nella scelta di un prodotto rispetto a un altro.
 

resistenza alle sostanze chimiche

resistenza alle sostanze chimiche

Nei pittogrammi sopra sono rappresentati i vari gradi di resistenza alle sostanze chimiche dei guanti. I requisiti fondamentali sono la resistenza alla penetrazione e alla permeazione.
Per penetrazione si intende il rischio di passaggio della sostanza chimica attraverso la porosità del materiale. La permeazione è il tempo entro cui un liquido, assorbito dal guanto, entra a contatto con la pelle.

Per indicare la resistenza ci si avvale di tre pittogrammi. Il primo (“resistenza ai prodotti chimici”) indica che il guanto è resistente alla permeazione da almeno tre sostanze – su una selezione di dodici diverse – per trenta minuti o più. Le sostanze vengono testate e divise in classi, a seconda della resistenza agli agenti chimici (da 1 a 6, dove l’ultimo è il grado più resistente). I caratteri indicato sotto il pittogramma indicano la sostanza a cui il guanto è resistente.

Se un guanto non supera quel test, viene definito a “bassa resistenza” ed indicato col secondo pittogramma. L’ultimo – “microorganismi” – viene apposto se il guanto ha superato la prova di penetrazione almeno con un livello due, avendo un indice di qualità Aql inferiore a 1,5.
 

Resistenza al freddo

Resistenza al freddo

La resistenza al freddo è l’ultimo dato che andremo a prendere in considerazione. Sotto il pittogramma vengono indicate tre cifre, che hanno un parametro da 0-4. La prima cifra indica l’isolamento termico per via convettiva, la seconda la resistenza da contatto e la terza la resistenza alla penetrazione d’acqua.
Nell’ultimo caso le cifre sono due: lo zero indica che il guanto non resiste alla penetrazione di acqua per almeno trenta minuti consecutivi. L’uno invece indica la completa resistenza alla penetrazione.
 

Hai trovato interessante questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento