Abusi edilizi: diamo un’occhiata all’evoluzione della legislazione

Abusi edilizi: diamo un’occhiata all’evoluzione della legislazione

0
Abusi edilizi: diamo un’occhiata all’evoluzione della legislazione

È stato da poco presentato al Senato, in commissione di Giustizia, un testo ampiamente modificato dalla Camera, che riguarda 4 nuovi articoli per la regolamentazione della demolizione di opere abusive.
 
Vediamo nello specifico l’oggetto di questi articoli:
 

  1. Riorganizzazione delle mansioni del pubblico ministero, per attribuzione al procuratore il compito di stilare i criteri di priorità per lo smantellamento, demolizione e successiva ricostruzione o riqualificazione dei luoghi interessati. In particolare verranno valutati:
  2.  

    • Immobili che minacciano sicurezza pubblica e privata
    • Immobili posizionati in aree di interesse naturale, paesaggistico, artistico o culturale
    • Immobili appartenenti a condannati per associazione mafiosa

     

  3. Modifica dell’art. 41 per le procedure di demolizione ordinate da autorità amministrative
  4. Finanziamento di 45 milioni di Euro finalizzato all’erogazione di fondi ai Comuni che si impegnano in opere di demolizione
  5. Istituzione presso il Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti di una database su scala nazionale sull’abusivismo edilizio per assicurare la trasparenza, l’efficacia e l’efficienza dell’azione amministrativa di repressione.
Hai trovato interessante questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento